2018©ReteOperativa

Vittime di violenza

Chi subisce violenza, subisce certamente un trauma. Vive cioè uno o più episodi fortemente stressanti di paura per la propria incolumità, sentimenti di profonda svalutazione, rabbia o apatia. Una violenza accaduta in tenera età, poi, genera un disadattamento cronico nel bambino che, molto probabilmente minerà l’assetto psicologico dell’individuo adulto.

Molte di queste violenze, poi, possono sfociare in una psicopatologia ben definita: il PTSD (Post Traumatic Stress Disorder), che annovera tra i suoi sintomi principali discontrollo delle emozioni, depressione, ansia, insonnia, flash back (pensieri intrusivi) e forte determinazione per evitare qualsiasi comportamento o atto ricordi il trauma vissuto.

La violenza, inoltre, non è solamente fisica ma può essere:

  • verbale,
  • psicologica (trascuratezza, abuso emotivo, plagio)
  • economica,
  • persecutoria (mobbing e stalking)
  • assistita (per esempio in caso di violenza domestica, con ripetute scene di violenza)

L’intervento con queste persone richiede massima preparazione in psicotramatologia, per offrire interventi mirati con psicoterapie brevi e scientificamente riconosciute come valide. Rete Operativa, attraverso il suo Servizio di Psicotraumatologia, aiuta quotidianamente, nella sua attività clinica, persone che hanno vissuto sulla loro pelle una violenza nel presente o nel passato.

Coordinatore dell’area d’offerta: Dr. Med. Maria Adele Pozzi

Richiesta di contatto

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi